lunedì 20 luglio 2009

Euforia a Mille! Comunicazione (quasi) personale.

Finalmente è stata accettata la nostra proposta d'acquisto per la casa.
La ricerca del nido è iniziata con la primavera e nel giro di poche settimane la mia compagna ed io avevamo identificato quello che faceva per noi.
Siamo passati tramite agenzia immobiliare e sarebbe stato bello registrare e riproporvi i vari metodi di presentazione degli agenti. L'agenzia che mi faceva più ridere è stata quella che sembrava non aver capito cosa cercavamo: ci chiamava ogni due o tre giorni per mostrarci case si carine ma che non avevano niente di ciò che cercavamo.
Un giorno vediamo in un sito una casetta spettacolare: stile liberty su due piani, giardino davanti, cortiletto e orto dietro, garage. Telefoniamo all'agenzia responsabile e fissiamo un appuntamento.
Andiamo a vederla una prima volta da soli. Una seconda volta con quattro amici esperti in edilizia e riscaldamento. Una terza volta con i rispettivi genitori. L'ultima visita me la sarei risparmiata ma dicono che si usa così...
Una volta fatti due conti più precisi sulle disponbilità finanziarie andiamo a fare la proposta d'acquisto. Approfittando dell'attuale crisi immobiliare (che c'è ma la sbandierano poco) abbiamo proposto il 25% in meno del prezzo di vendita.
Scopriamo contestualmente che a causa di certi problemi economici dei proprietari, non avremmo seguito la procedura standard. Normalmente una proposta scade dopo quindici giorni, noi avremmo dovuto pazientare qualche settimana.
La proposta era stata fatta il 22 Aprile.
Dopo alcuni momenti di rabbia, di sconforto e di dubbi siamo finalmente arrivati a oggi.
Stamattina una telefonata dell'agenzia ci ha confermato l'accettazione.
Non so come trattenere l'euforia.
Finalmente casa. Mia. Nostra. Bella.
L'atto è a fine Settembre.

4 commenti:

Dino Sauro ha detto...

Complimenti, è il taglio di casa che ho sempre sognato, ma in zona Milano dove viviamo mia moglie ed io te la scordi...

Quanto agli agenti immobiliari, anche noi ne abbiamo conosciuti di molto pittoreschi.

E' bello sapere che, almeno per qualche anno, non dovrai più avere a che fare con loro. ;-)))

Simone ha detto...

Oh be', comprarsi casa è davvero un traguardo importante. Complimenti davvero!

Simone

Fra ha detto...

Come ti capisco... :))
Auguri!!

Roby ha detto...

@Dino: vuoi dire che fuori Milano non si trova niente? Io l'ho trovata a 30 km da Torino centro... Non demordere!
@Simone: traguardone! Il prossimo è (gulp) un figlio e poi il mio libro.
@Fra: Grazie!