domenica 26 luglio 2009

Guarda Dove Vai

Inizialmente l'ho visto su facebook e mi ha quasi strappato un lacrima. Non ascoltate la canzone, guardate il pericolo costante per chi guida e soprattutto per gli altri.
Dov'è il progresso? Le statistiche dicono che la prima causa di morte per chi ha meno di 35 anni sono gli incidenti automobilistici... Ma noi ci nascondiamo dietro mille ipocrisie.
Ovviamente non è una pubblicità italiana.

5 commenti:

Dino Sauro ha detto...

Filmati come questi lasciano di sicuro un'impressione più profonda delle rare e inefficaci campagne per la sicurezza nostrane.

E'evidente che da noi manca la capacità di educare e si passa troppo facilmente all'accanimento legislativo.

Roby ha detto...

In realtà in Italia di spot educativi se ne fanno ma sono talmente soft e rari che non li guardiamo nemmeno. Sembrano i consigli dei genitori: vai piano, non bere.
Senza contare invece gli innumerevoli spot dove ci mostrano auto altamente performanti e confortevoli ad alta velocità e in curva.
Già, meglio una multa.

Fra ha detto...

Non lo avevo mai visto e mi ha lasciato assolutamente senza parole. La pelle d'oca per tutto il tempo e le lacrime agli occhi. E' vero, questo video dovrebbero proiettarli continuamente e dappertutto. Vado spesso in giro in macchina e non solo in città, troppissime volte vedo la gente che manda sms mentre guida o mamme che si girano indietro per dare conto ai figli nei seggiolini del sedile posteriore. Per non parlare dei cani che girano per le strade (e autostrade): ogni volta che faccio un sorpasso mi chiedo cosa succederebbe se passasse un cane. Mamma mia.

CyberLuke ha detto...

Mi unisco al coro.
Andrebbero proiettati ogni giorno, e chissà perché sono certo che qualche effetto lo sortirebbero.
Il loro realismo è impressionante, e non ha nulla a che vedere con le paternalistiche campagne soft che invece propinano.
E parlo da pubblicitario incazzato.

Roby ha detto...

C'è il rovescio della medaglia: se li vedessimo spesso ne faremmo un abitudine.
Luke, cos'è o chi è che blocca certi spot in Italia? Sarà come dici tu che questo è un paese per vecchi? I nonni farebbero di tutto per non turbare le menti dei nipotini...